About

Studio





Tassinari/Vetta opera nel campo del visual design, in particolare nei settori dell’editoria, dell’immagine coordinata, della comunicazione per istituzioni pubbliche, musei, grandi mostre e iniziative culturali, dell’allestimento espositivo. Costituita nel 1985 da Paolo Tassinari e Pierpaolo Vetta, attualmente conta su dieci persone tra soci, dipendenti e collaboratori.
I principali progetti recenti d’immagine coordinata e comunicazione nel settore culturale e istituzionale riguardano il Museo Nazionale del Castello di Versailles, il Palacongressi di Rimini, Palazzo Grassi e Punta della Dogana a Venezia, la Soprintendenza Archeologica di Roma, il Napoli Teatro Festival Italia, il Nuovo Museo Archeologico di Reggio Calabria, il Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Palazzo Belmonte Riso a Palermo, la Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna a Roma, la Biennale di Venezia, la Triennale di Milano.
In campo editoriale l’attività comprende l’art direction e l’impaginazione di «Casabella», rivista internazionale d’architettura, l’art direction del settore architettura di Electa, nonché numerosi progetti di collane, volumi e pagine per Electa e per Skirà, «The New York Times», Hatje Cantz, Marsilio, Federico Motta, Il Sole 24ore.

Tassinari/Vetta is a design office working in the fields of editorial design, visual identity, communication and exhibition design, mainly for public institutions, museums, major exhibitions and cultural events. It was founded in 1985 by Paolo Tassinari and Pierpaolo Vetta. It can currently count on ten people among partners, designers and other staff.
Main recent identity and communication projects have been developed for the National Museum of Palace of Versailles, Palacongressi of Rimini, Palazzo Grassi and Punta della Dogana at Venice, Rome Archeological Heritage Service, Naples Teatro Festival Italia, the New Archeological Museum of Reggio Calabria, Modern and Contemporary Art Museum of Palazzo Belmonte Riso in Palermo, Friuli Venezia Giulia Region, Rome Modern Art National Gallery, Venice Biennale, Milan Triennale.
Editorial works include the art direction and layout of «Casabella», international architecture magazine and of the architecture section for Electa, together with a number of projects for series, volumes and catalogues for Electa as well as over the years for Skirà, «The New York Times», Hatje Cantz, Marsilio, Federico Motta, Il Sole 24ore.

Paolo Tassinari

Trieste, 1955. Lavora nel campo del visual design dalla fine degli anni ’70 occupandosi di editoria, identità visiva e allestimenti espositivi per il mondo istituzionale e culturale; nel 1980 con Pierpaolo Vetta ha fondato lo studio Tassinari/Vetta. Art director di «Casabella», rivista internazionale di architettura, dal 1996, ha realizzato progetti nel campo dell’arte, del design e dell’architettura, collaborando in particolare con i principali studi di architettura internazionali. Membro dell’AGI-Alliance Graphique Internationale, ha insegnato e tenuto conferenze in Italia, Medio Oriente, Australia; nel 2011 è stato premiato con il Compasso d’oro/ADI. Dal 2014 al 2016 è stato Assessore alla cultura del Comune di Trieste.

Trieste, Italy, 1955. Paolo Tassinari works in the field of visual design since the end of the ’70s – dealing mainly with book and exhibition design, and visual identity, co-founder of Tassinari/Vetta design office with Pierpaolo Vetta in 1980.
Art director of «Casabella», international architectural magazine since 1996, he signed projects in the field of arts, design and architecture, working with major architects. Member of AGI-Alliance Graphique Internationale, visiting professor and lecturer in Italy, Middle East and Australia, he was awarded with Compasso d’Oro ADI in 2011. City Councilor for culture in Trieste, Italy, 2014 to 2016.