‘Exhibition’

Jakob Tuggener

Wednesday, January 27th, 2016

jakob-tuggener-tassinari-vetta

Promosse dalla Fondazione Mast in collaborazione con la Fondazione Jakob Tuggener, Uster e la Fondazione Svizzera per la fotografia, Winterthur, inaugurano oggi presso la PhotoGallery MAST a Bologna le due mostre dedicate al fotografo svizzero Jakob Tuggener: Fabrik 1933–1953 e Nuits de Bal 1934–1950 curate da Martin Gasser e Urs Stahel.
Tassinari/Vetta ha disegnato il progetto di identità visiva della mostra, il cui concept trae origine dalla fotografia Senza Titolo, Tornos, Moutier, 1942, citando i segni che creano le linee della mano.
Fabrik 1933—1953
Nuits de Bal 1934—1950

Bologna, MAST, 27 gennaio—17 aprile 2016.
Progetto di identità visiva, comunicazione ed editoria.

Promoted by the MAST Foundation in collaboration with Jakob Tuggener Foundation, Uster, Swiss Foundation for Photography, Winterthur, opens today at PhotoGallery MAST, Bologna, the two exhibitions dedicated to the Swiss photographer Jakob Tuggener: Fabrik 1933–1953 and Nuits de Bal 1934–1950 curated by Urs Stahel e Martin Gasser
Tassinari/Vetta designed the visual identity, where the concept moves from the photo Untitled, Tornos, Moutier, 1942, making reference to the patterns of the hand lines.
Fabrik 1933—1953
Nuits de Bal 1934—1950

Bologna, MAST, January 27—April 17, 2016.
Visual identity, communication, editorial.

La forza delle rovine

Thursday, October 8th, 2015

la forza delle rovine tassinari vetta

Promossa dalla Soprintendenza Speciale per il Colosseo, il Museo Nazionale Romano e l’Area Archeologica di Roma, in collaborazione con Mondadori Electa, apre oggi nelle sale di Palazzo Altemps la mostra La forza delle Rovine.
Il logotipo della mostra e la copertina del catalogo sono un progetto di Tassinari/Vetta
La forza delle rovine, Palazzo Altemps, Roma, 8 ottobre 2015—31 gennaio 2016.

The exhibition La forza delle Rovine, promoted by Special Superintendency for the Colosseo, Museo Nazionale Romano and Archaeological Heritage of Rome, along with Mondadori Electa, opens today at Palazzo Altemps.
Tassinari/Vetta designed the exhibition logotype and the catalogue’s cover.
La forza delle rovine, Palazzo Altemps, Rome, October 8, 2015—January 31, 2016.

Foto/Industria Bologna ‘15

Friday, October 2nd, 2015

FotoIndustria_TassinariVetta2

FotoIndustria_TassinariVetta1

Apre a Bologna il 2 ottobre Foto/Industria Bologna ‘15, seconda biennale di fotografia industriale promossa dalla Fondazione MAST, che porta nei luoghi simbolo della città di Bologna 14 mostre di celebri fotografi.
Tassinari/Vetta ha progettato l’identità visiva del festival, la comunicazione delle mostre e il catalogo, il cui concept ha origine dal movimento degli ingranaggi, rappresentato da un alfabeto rotativo.
Foto/Industria Bologna ‘15.
Bologna, MAST e altre sedi, 3 ottobre—1 novembre 2015.
Progetto di identità visiva, comunicazione, editoria.

The second biennial of industrial photography, promoted by MAST Foundation, opens today in Bologna with fourteen exhibitions. It is held in the historic centre of Bologna and at the MAST Foundation.
The concept of the festival originates from gearwheels movement, which has been traduced into a rotating alphabet. Tassinari/Vetta has designed the visual identity, the communication for the exhibitions and the layout of the catalogue.
Foto/Industria Bologna ‘15.
Bologna, MAST and another locations, October 3—November 1, 2015.
Visual identity, communication, editorial.

Artissima 2015

Monday, September 7th, 2015

artissima_2015

Per l’edizione 2015 di Artissima, Fiera Internazionale d’Arte Contemporanea, i cinque logotipi sono diventati magneti che attraggono le diverse espressioni dell’arte come se fossero limatura di ferro. Le istantanee di queste brevi animazioni vengono utilizzate in tutti i diversi strumenti della comunicazione, dai manifesti agli inviti, dalle giacche impermeabili alle borse.
Artissima presenta l’edizione 2015 dal 6 all’8 novembre, a Torino.
Progetto di Tassinari/Vetta (Leonardo Sonnoli con Irene Bacchi).
Artissima 22 Internazionale d’Arte Contemporanea, 6—8 novembre 2015, Torino.
Identità visiva, comunicazione, segnaletica ed editoria.

For the 2015 edition of Artissima, International Contemporary Art Fair, the five logotypes became magnets attracting the several different art expressions like iron dust. The snapshots from these short animations are used in the all communication tools, from posters to invitation cards, from rain jackets to bags.
Artissima, presents the 2015 edition from the 6th to the 8th of November, in Torino.
Designed by Leonardo Sonnoli with Irene Bacchi, at Tassinari/Vetta.
Artissima 22 International Fair of Contemporary Art, Turin, November 6—8, 2014.
Visual identity, communication, signage and editorial design.

Giotto, l’Italia

Monday, August 31st, 2015

tassinarivetta_logo_giottolitalia_02

tassinarivetta_allestimento_giotto_00

tassinarivetta_allestimento_giotto_01

tassinarivetta_allestimento_giotto_02

Il logotipo Giotto, l’Italia, elemento cardine dell’identità della mostra, trae origine dal dettaglio di un affresco di Giotto, Presepe di Greccio, citando, attraverso una manipolazione della tipografia, una delle tante invenzioni del Maestro che hanno mutato la concezione dello spazio.
Lo studio Tassinari/Vetta ha progettato l’identità visiva della mostra, la comunicazione e la grafica di allestimento ed è autore del progetto grafico del catalogo.
Giotto, l’Italia, Palazzo Reale, Milano, 2 settembre 2015—10 gennaio 2016.
Progetto di identità visiva e comunicazione, grafica di allestimento
Giotto, l’Italia, Electa, Milano 2015.
Formato 23×32 cm, 208 pagine.
Progetto del catalogo.

As cornerstone of the identity for the exhibition, Giotto, l’Italia, the logotype moves from a detail of a fresco by Giotto, Presepe di Greccio, shaping the typography to make reference to one of the most well-known spatial inventions of the painter.
Tassinari/Vetta has designed the visual identity of the exhibition, the communication and the environmental graphics, and the layout of the catalogue.
Giotto, l’Italia, Palazzo Reale, Milan, September 2, 2015—January 10, 2016.
Visual identity, communication, exhibition graphics
Giotto, l’Italia, Electa, Milano 2015.
Format 23×32 cm, 208 pages.
Book design.

(more…)

Mito e Natura. Dalla Grecia a Pompei

Thursday, July 30th, 2015

mitoEnatura

tassinarivetta_mitonatura_allestimento_00

tassinarivetta_mitonatura_allestimento_01

tassinarivetta_mitonatura_allestimento_02

Inaugura a Milano il 31 luglio prossimo la mostra Mito e Natura. Dalla Grecia a Pompei
Palazzo Reale, sede della mostra, ne è il promotore insieme ad Electa, al Comune di Milano, al Museo Archeologico Nazionale di Napoli, alla Soprintendenza Speciale per Pompei, Ercolano e Stabia e alle Università degli Studi di Milano e di Salerno.
Tassinari/Vetta ha progettato l’identità visiva della mostra, la comunicazione e la grafica di allestimento ed è autrice del progetto grafico del catalogo.
Mito e Natura. Dalla Grecia a Pompei, Palazzo Reale, Milano, 31 luglio 2015—10 gennaio 2016.
Progetto di identità visiva e comunicazione, grafica di allestimento
Mito e Natura. Dalla Grecia a Pompei, Electa, Milano 2015.
Formato 19,5×25 cm, 304 pagine.
Progetto del catalogo.

The exhibition Mito e Natura. Dalla Grecia a Pompei opens on July 31st in Milan.
It is hosted and promoted by Palazzo Reale, along with Electa, Municipality of Milan, the National Archaeological Museum of Naples, the Special Superintendency for Pompeii, Herculaneum and Stabiae and the University of Milan and Salerno.
Tassinari/Vetta has designed the visual identity of the exhibition, the communication and the environmental graphics, and the layout of the catalogue.
Mito e Natura. Dalla Grecia a Pompei, Palazzo Reale, Milan, July 31, 2015—January 10, 2016.
Visual identity, communication, exhibition graphics
Mito e Natura. Dalla Grecia a Pompei, Electa, Milano 2015.
Format 19,5×25 cm, 304 pages.
Book design.

(more…)

Shit and die

Monday, March 30th, 2015

SHITandDIE00

SHITandDIE02

SHITandDIE03

SHITandDIE04

SHITandDIE05

SHITandDIE06

SHITandDIE07

SHITandDIE08

SHITandDIE09

SHITandDIE10

SHITandDIE11

SHITandDIE12

Si intitola Shit and die la mostra curata da Maurizio Cattelan, insieme a Myriam Ben Salah e Marta Papini, a Torino, Palazzo Cavour, da novembre 2014 a gennaio 2015, prodotta da Artissima.
Tassinari/Vetta (Leonardo Sonnoli e Irene Bacchi) ha progettato l’identità visiva della mostra e, con Maurizio Cattelan, il volume pubblicato per l’occasione.
Shit and die.
Torino, Palazzo Cavour, 6 novembre 2014—11 gennaio 2015.
Progetto di identità visiva, comunicazione ed editoria.

Shit and die is the title of an exhibition curated by Maurizio Cattelan, with Myriam Ben Salah and Marta Papini at the palazzo Cavour in Turin from November 2014 to January 2015, produced by Artissima.
Tassinari/Vetta (Leonardo Sonnoli and Irene Bacchi) designed the identity of the exhibition and, with Maurizio Cattelan, the book published in occasion of the exhibition.
Shit and die.
Turin, Palazzo Cavour, November 7, 2014—January 11, 2015.
Visual identity, communication, editorial.

Emil Otto Hoppé: Unveiling a Secret

Wednesday, January 21st, 2015

emilhoppe3

Inaugura oggi presso la Gallery di MAST a Bologna, la mostra Emil Otto Hoppé: Il segreto svelato in collaborazione con la E.O. Hoppé Estate Collection / Curatorial Assistance, California. MAST presenta una collezione di 200 fotografie di realtà industriali, scattate in diversi paesi del mondo dall’artista e ritrattista Emil Otto Hoppé.
Tassinari/Vetta ha progettato l’identità della mostra, il cui concept nasce dall’idea di prospettiva e figure create da tralicci e strutture di ferro nella prospettiva stessa.
Emil Otto Hoppé: il segreto svelato.
Bologna, MAST, 21 gennaio—3 maggio 2015.
Progetto di identità visiva, comunicazione ed editoria.

The Exhibition Emil Otto Hoppé: Unveiling a secret opens today in Bologna at Mast Gallery, in collaboration with the E.O. Hoppé Estate Collection / Curatorial Assistance, California. MAST presents a collection of 200 industrial photographs, shot in different country around the world by the artist and portraitist photographer Emil Otto Hoppé.
Tassinari/Vetta designed the visual identity, in which concept moves from the idea of perspectives which merges with frameworks and trellis.
Emil Otto Hoppé: Unveiling a Secret.
Bologna, MAST, January 21—May 3, 2014.
Visual identity, communication, editorial.

Porto Vecchio di Trieste

Wednesday, December 10th, 2014

Sottostazione Elettrica

SOTTOSTAZIONE_ELETTRICA_TRIESTE_00

SOTTOSTAZIONE_ELETTRICA_TRIESTE_01

SOTTOSTAZIONE_ELETTRICA_TRIESTE_02

SOTTOSTAZIONE_ELETTRICA_TRIESTE_03

Nel Porto Vecchio di Trieste, la Centrale Idrodinamica e la Sottostazione Elettrica sono pronte per ospitare il nuovo museo storico a conclusione dei lavori di allestimento, che hanno completato il vasto restauro degli ambienti.
Tassinari/Vetta in collaborazione con lo studio di architettura Map e lo studio di ingegneria Mhk Consulting, ha progettato concept e allestimento del museo, grafica ambientale e segnaletica.
Fotografie di Alessandra Chemollo ORCH.
Autorità Portuale di Trieste.
Allestimento museale.

In the old port of Trieste, the Hydrodynamic Power Station and the Power Converter Substation, are ready to host the new historical museum at the conclusion of setting up works, which followed extensive restoration.
Tassinari/Vetta in cooperation with Map Architects and Mhk engineering designed museum concept and layout, environmental graphics and signage.
Pictures by Alessandra Chemollo ORCH.
Trieste Port Authority.
Museum design.

(more…)

Nieto Sobejano Arquitectos

Tuesday, September 23rd, 2014

NS2_480_AZURRO

Inaugurata oggi presso MAST a Bologna la mostra di Nieto Sobejano Arquitectos, dedicata alle opere e ai lavori della coppia di architetti spagnoli Fuensanta Nieto e Enrique Sobejano. Da una parte, Tassinari/Vetta ha progettato l’identità visiva della mostra, la comunicazione e la grafica di allestimento. Dall’altra, ha concepito il progetto grafico del volume monografico dedicato allo studio madrileno, che esce in questa occasione. L’approccio per entrambi i progetti è l’idea di combinazione e dualismo, che si rivelano come processo visivo di rappresentazione tanto nella mostra quanto nel volume.
Nieto Sobejano Arquitectos, MAST, Bologna, 24 settembre—25 ottobre 2014.
Progetto di identità visiva e comunicazione, grafica di allestimento
Fuensanta Nieto Enrique Sobejano Architetture, Electa, Milano 2014.
Formato 20×26 cm, 248 pagine.
Progetto del catalogo.

Opens today the architecture exhibition on Nieto Sobejano Arquitectos at Mast, Bologna, dedicated to the works of the Spanish duo Fuensanta Nieto and Enrique Sobejano. On one hand, Tassinari/Vetta designs the visual identity of the exhibition, prepares the visual communication and the installation graphics. On the other hand, concieves the graphic project of the monographic book Fuensanta Nieto, Enrique Sobejano, Architetture, that appears in occasion of the exhibition. Both tasks have been resolved using the idea of combination and dualism and can be discovered throughout the exhibition and the volume as a visual process of representation.
Nieto Sobejano Arquitectos, MAST, Bologna, September 24—October 25, 2014.
Visual identity, communication, exhibition graphics.
Fuensanta Nieto Enrique Sobejano Architetture, Electa, MIlano 2014.
Format 20×26 cm, 248 pages.
Book design.